0229013496 corsi@espm.eu

Inaugurati i lavori per il tunnel idraulico a Buenos Aires: Project Manager al lavoro per il risanamento del Matanza-Riachuelo.

Giovedì 20 Luglio, il presidente argentino Mauricio Macri ha inaugurato i lavori per un tunnel idraulico a Buenos Aires definendolo un’opera fondamentale per il risanamento del Matanza-Riachuelo, uno tra i bacini fluviali più inquinati al mondo.

A livello economico, il costo complessivo si aggira tra i 400 e i 450 milioni di dollari, finanziati dalla Banca Mondiale e da una sua divisione rappresentata dall’Inter-American Development Bank.

Il progetto prevede un tunnel di 12 km scavato con la metodologia TBM e la costruzione di oltre 40 km di gallerie lungo la riva sinistra del Riachuelo che confluiranno in una coppia di stazioni per il trattamento idrico e delle acque di scolo.
Le sezioni finali ospiteranno l’impianto di diffusione e saranno posizionate 40 metri sotto il letto del Rio della Plata: il condotto a trincea realizzato con tubi prefabbricati dal diametro variabile tra 1.7 e 3.8 metri, prevede l’installazione di 31 raiser per la restituzione delle acque trattate nel corso del Rio della Plata.

La logistica dei lavori è affidata a un’escavatrice lunga 220 metri, comprensivi dei treni di supporto, portata in sito già all’inizio dell’anno per alcuni test preliminari.
Con il suo diametro di 5,10 metri, la ruota di taglio della macchina riuscirà a sviluppare un tunnel dal diametro di 430 cm.

La valenza ambientale, secondo il presidente argentino, è molto forte in quanto permetterà il risanamento di un bacino interessato dal forte incremento urbanistico della città e dalle attività industriali che sversano i materiali del processo produttivo direttamente nel Riachuelo.

Il termine dei lavori è previsto per il 2021 e, una volta che l’impianto sarà entrato a pieno regime, si stima che riuscirà a gestire oltre 2 milioni di metri cubi di acqua al giorno con benefici considerevoli per circa 4,3 milioni di abitanti.